sabato 25 ottobre 2014

Amare o essere amati? Parte Seconda


È vero che per amare basta… amare?

Sì e no.

“Sì” dicono i mistici. 
Amore è energia. È l’unica energia che crea vita e la fa crescere forte sana e rigogliosa. Amore è l’unica energia che guarisce. Amore è l’unica energia che dà Felicità. Investire in amore è sempre investire in energia. Dà “buon karma” prima di tutto perché fa bene a chi lo fa, nell’immediato. Dà luce, colore, calore e poesia alla vita. Dà vita alla vita. 

“No” dicono i terapeuti. 
L’energia, al lato pratico, prende vie sbagliate.  Strano ma vero. Riempire la bacheca di facebook di frasi di Gibran e Rumi, per quanto vere e belle nel loro genere, non basta. Dai massimi sistemi scendiamo ai minimi termini... ;))  
L’universo è intessuto da fili d’amore con tessitura banalissima, ordito e trama, perfino gli architetti romani, che costruivano le città intorno a cardo e decumanum, avevano più fantasia. I mistici ci danno un libretto di istruzioni facile da capire e facile da mettere in pratica. E allora perché tutta questa sofferenza!?



Intanto… da quale trauma stai amando? (vd post precedente) “Dimmi quale amore hai e ti dirò che trauma sei.” 
Quale è l’incantesimo, l’incubo nel quale sei imprigionato/a?
Ci sono delle sequenze, nella vita, che tendono a ripetersi. 
Osserva questi spezzoni di film. Li puoi raggruppare in trame molto simili. 
Per me, che ho fatto un percorso spirituale molto intenso, è molto facile cogliere subito personaggi e dinamiche. 
Ma chiunque può e deve sviluppare il proprio spirito di osservazione su se stesso e sul mondo e iniziare a porsi le giuste domande. 

Le persone non vedono l’ora di dare amore ma sono sempre sole.
Perché non lo danno, non lo sanno dare, ne hanno paura, fuggono… tante ragioni. 

Oppure perché lo danno. E fanno fuggire. 

Attenzione…
La legge dell’amore in questo caso non è: 
A dà e B fugge. (ma perché!???) 

Piuttosto, il rapporto algebrico autentico e profondo, che risponde al caso nostro, è: 
A dà e non sa ricevere. B che cosa vuoi che faccia? 

Foste in B che cosa fareste? Foste in B innanzi tutto sareste molto simile ad A dal momento che la vita offre sempre specchi e che energie simili gravitano tra di loro. Possono anche essere energie complementari a incastrarsi alla perfezione per diventare insieme protagonisti dello stesso copione, ma in ogni caso chi dà tanto non ha mai uno che risponde al suo amore. Lo vedremo dopo. Allora… dicevamo, B è un tipo molto promettente, ad alta energia e con molto da dare. Anche A. Anzi, A se possibile lo è di più. Entrambi da piccoli, e per loro conformazione animica e karmica, sono stati e sono abituati a dare e non a ricevere. Chi, per destino, è più schiavo di questo ruolo, darà di più. Chi è più equilibrato riceverà. Si sentirà grato. Poi si sentirà un po’ a disagio, poi si sentirà umiliato. Dare diventa, a nostra insaputa, un rapporto di potere che schiaccia e annienta qualsiasi reciprocità, qualsiasi forma di vita. 

Anche questo è un “ordine dell’amore”, secondo la terminologia di Hellinger, il padre delle costellazioni famigliari (vd post precedente). È la legge dell’equilibrio. In pratica è sapere dare tanto 
quanto ricevere, e crescere insieme. 
Ogni persona trova nell’altro terreno fertile per fare crescere gioia e passione e trova occasione per condividerle. 

Ovviamente del caso ci sono tante sfumature quanti sono gli esseri umani.
Qualche esempio?

A donna autosufficiente (intendo “autosufficiente globale”, emotivamente, intellettualmente…). B cosa volete che faccia? 

A donna molto forte al maschile.  B cosa volete che faccia?

Attiriamo nel gioco solo persone compatibili col nostro gioco. I giochi di ruolo nella nostra vita sono stabiliti dal personaggio che, consciamente e più spesso inconsciamente, interpretiamo. 

A dà e non sa ricevere = B dà e non sa ricevere. Coppia probabile e molto più frequente di quanto in genere si riconosca: affine e speculare. Amarezza e frustrazione regnano sovrane. Ogni incomprensione è sale sulla ferita originaria. “Love is … due paranoie che si incontrano.”

A donna che dà. B cosa volete che faccia? Riceve, come un bambino, ed è privato di tutta la sua forza.
Stessa cosa la versione con soccorritore/soccorritrice compulsivo/a.
Anche se perfino i compulsivi si redimono a volte ed esiste anche il caso A donna bisognosa. B scappa alla velocità della luce. #coglioneno. 

A donna che dà e idealizza. Si stanca presto ma prima ancora che si stanchi… B fugge alla velocità della luce. Voi cosa fareste? Foste in lui preferireste entrare nel costume del supereroe che tira da tutte le parti e sta stretto come una prigione e col quale non vi sentirete mai a vostro agio, mai all’altezza, o preferireste essere voi stessi?

E questi sono solo esempi di “dare acqua al deserto”.  


Siete da soli? 
Riavvolgete e rivedete il vostro film. Riportate la trama dai massimi sistemi ai minimi termini. Coglietene tutte le dinamiche. 

Forse avete semplicemente paura, vi siete promessi di non amare più dopo una cocente delusione, magari un matrimonio finito, sul quale avevate messo tutto il vostro cuore e le vostre aspettative. 

Forse inconsciamente ritenete che mai nessuno potrà amarvi e cose del genere… allora smontatevi e ricostruitevi. 

Forse state attraversando un periodo di crescita su altri piani che vi impegna già completamente e non c’è al momento tempo spazio ed energia da mettere altrove. 

…Oppure state amando troppo! 

Fatevi amare. 
Scoprirai che è anche più bello. Una vera rivelazione… ;) 



Se mi hai seguito fino a qui e sei d’accordo con me, se il post ti è piaciuto sei libero di condividerlo, ad esempio copiando l’indirizzo web dalla barra di navigazione.



Leggi anche il post precedente!… “Amare o Essere Amati?”parte prima



E se ti vuoi emozionare potrai presto addentrarti insieme a me nella selva meravigliosa…   
“La Ricerca dell’Anima Gemella. Percorso in 200 poesie. tutti i colori dell’amore, dell’eros, del dolore e della Felicità” mio ebook, di prossima pubblicazione. 

19 commenti:

  1. Bello. . .
    Mi piace molto anche il disegno...riassume molto come mi sento io Adesso.. :)
    Eliana
    http://cuoreeanimaacolori.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona Fortuna allora. Tanto Amore! ;)

      Elimina
  2. Eh! Mica facile capire quale ruolo..per comodità scelgo l'A che sta attraversando un periodo di crescita su altri piani. E' vero! Ma poi, mica interpretiamo un solo ruolo, no? Io sono certa, più di uno.. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai Michela mi fai venire in mente una cosa anzi due:
      1) mi sa che quel gruppo è piuttosto affollato. però c'è spazio... ;)
      2) ricordi quella frase dei vangeli che fa più o meno "Io vado a preparati il posto". beh osservando i miei sogni su di me e su altre persone... poso osservare che nell'aldilà succede proprio questo! il NOSTRO IO, la nostra Anima è avanti e ci sta preparando il posto. sta lavorando alacremente per noi. :)

      Elimina
  3. Silvia O (Sylvia?..eh!), la nostra Anima sta preparando il posto..sai, non vorrei arrivare troppo tardi. ;) Allora forse uno spazietto su quel gruppo, potrei provare a ricavarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scherzi sta preparando il posto per cose mooolto più Grandi! :) ;)

      Elimina
  4. Sofferenza...? Secondo me Perché l'anima sta morendo... Tutto ormai e' possesso,denaro,successo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì... il vero successo è essere felici.
      per essere felici l'energia dell'amore deve fluire...
      nel blog ho dato diverse spiegazioni al perché a volte è difficile.

      Elimina
  5. Ma cosa vuol dire essere amati ? cosa fa uno che ti ama ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie. il tuo intervento è molto stimolante. ...io direi che l'amore si sente. è energia. uno deve sentire felicità stabilità e calore, dentro di sé. allora è in amore. sta ricevendo, è pronto a dare... e significa anche che l'altro sta dando bene... insomma l'energia circola.

      Elimina
  6. Se posso sintetizzare a modo mio "Amare in modo d esser degni d'Amore".
    Anche se "AMARE" può e deve essere visto in tante sfaccettature.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. grazie per lo spunto di riflessione! è molto interessante. anche se personalmente non mi calza a pennello. amo perché amo e sono degno d'amore perché sono vivo. non sono strettamente correlate le due cose...

      Elimina
    3. Ho una sorella che è stata vittima di Stalking. Il tipo continuava a dire che "l'amava".
      La parola amore era utilizzata per cercare di farle fare ciò che lui voleva. Una parola fuori luogo, stuprata nella sua essenza, sporcava il concetto proprio di amore. La amava così tanto che chiamava continuamente nel cuore della notte rendendo la vita della mia famiglia un inferno. La amava così tanto che l'ha picchiata più volte. La amava così tanto che è arrivato a speronare la sua macchina con lei dentro. La amava così tanto che durante una colluttazione dentro casa mia è arrivato a provocare una lesione alla clavicola destra a mia madre.
      Mi fermo qui.
      L'amore è un dono.
      Va meritato.
      Molti lo meritano.
      Altri no.

      Elimina
    4. grazie per la condivisione. mi dispiace. la gente a volte è davvero malata...

      Elimina
    5. Ero sicuro che mi avresti capito.

      Elimina
  7. In amore ,vince chi fugge.Siamo sicuri? Io non credo.Per avere ,bisogna lottare,non fuggire,vale anche in amore!
    Angela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono d'accordo con te Angela e vale anche la pena di lottare!

      Elimina
  8. mi sono permessa di riportare qui, in forma anonima, i commenti ricevuti su facebook e le mie risposte.
    questa è la ragione per cui apaiono tutti postati contemporaneamente... ;)
    ringrazio calorosamente tutti coloro che, partecipando, arricchiscono di esperienze e spunti di riflessione, me e i miei lettori! :)

    RispondiElimina