mercoledì 25 settembre 2013

Creiamo il Mondo


la felicità, vivere felici, essere felici, ricerca della felicità, felici, amore, la crescita, crescita personale, benessere, creatività, guadagnare, denaro, il successo, di successo, crescita spirituale, cambiamento
Storie e Strategie di Successo. Le molte  vie del Cambiamento… 
Come vivere felici?  Basta poco per essere felici.  

Il lavoro rendere liberi. O no?
A volte non sappiamo quello che diciamo. Sappiamo veramente che cosa significano le parole che usiamo, da dove derivano, quale è la loro storia, la loro anima? Il loro significato?
Che LAVORO vogliamo fare da grandi?
L’italiano “lavoro” deriva dal latino “labor”. Con questa parola gli antichi romani intendevano la fatica che fanno gli schiavi. Non a caso i napoletani attuali usano “faticare”.  Hanno capito tutto.
È una fatica vana lavorare? Beh la nostra lingua non ci dà altra scelta. Il nostro Mondo va così.

Ma i latini e alcuni altri popoli ne hanno di scelte. Si può essere anche uomini, non solo schiavi. Esiste il concetto e il sostantivo “opus”, che è il lavoro creativo. Il lavoro che dà soddisfazione, che risponde all’esigenza espressiva, che è strumento di piacere e conoscenza per chi lo fa e per chi lo riceve, che ci porta al successo perché sforna qualità ed entusiasmo, che risulta, alla fine, qualsiasi cosa sia, indispensabile al mondo.
In greco antico il sinonimo di “opus” era “ergon” , da cui derivò la parola “energia”.
La lingua francese, che deriva, come l’italiana, dal greco e dal latino, per indicare lavoro ha solo la parola “travail”. Con questa stessa parola si indicava nel medioevo un particolare basto coi chiodi che si metteva sul dorso dei cavalli bizzosi e in seguito si passò ad indicare uno strumenti di tortura per gli esseri umani. Immagino che per la forma mentis francese uscire dal basto per essere felici tramite le proprie prestazioni creative sia qualcosa di eroico: forse è concepibile ma la lingua non l’ha mai concepito!
E dire che in inglese  e in russo la scelta esiste:  entrambe queste lingue hanno conservato la possibilità di scelta, la distinzione tra rabota/job/labor (la fatica dello schiavo) e trud/work/opus (l’attività creativa).
Dal russo “rabota” e dal polacco “robota” deriva la parola ormai internazionale “robot”, che in italiano si dovrebbe tradurre come “lavoratore”.  Una macchinetta efficiente, insomma, che non ha più anima degli schiavi dei tempi degli antichi romani. 
La nostra società è composta da robot che timbriamo il cartellino!?

E tu? Dove metti le tue energie?  I tuoi soldi ti danno la felicità? E il tuo lavoro?
la felicità, vivere felici, essere felici, ricerca della felicità, felici, amore, la crescita, crescita personale, benessere, creatività, guadagnare, denaro, il successo, di successo, crescita spirituale, cambiamento
CREA  IL MONDO! 


111 REASONS WHY YOU SHOULD NEVER GET A JOB ebook
http://www.kobobooks.it/ebook/111-Reasons-Why-You-Should/book-bK1xWiYLdU27sXnJWpiluQ/page1.html?s=mMUfX32YbEKNKju-IrefQQ&r=10
Dario: Il titolo in italiano sarà: "111 (144) Valide Ragioni per Smettere di Cercare Lavoro", una sorta di apologia del lavoro autonomo, indipendente, attraverso cui l'essere umano è libero di esprimere la propria creatività in assenza di dipendenza, dove il lavoro è finalmente in grado di trasformarsi semplicemente in attività. Un breve libro il cui tema si svolge attraverso una lunga serie di domande, talvolta volutamente provocatorie, il cui scopo è esplicitamente quello di generare una riflessione sulla possibilità di poter lavorare per se stessi.
Silvia: ESSERE SE STESSI e non sotto padrone, esprimere ciò che si ha di meglio e che procura gioia e progresso a se stessi agli altri mi sembra un mattone fondamentale nella costruzione della propria CRESCITA PERSONALE e spirituale.
TEMA DI MAX ATTUALITA' e urgenza. tempo di crisi!?? ti frego io. la crisi non esiste se non si è in crisi. dentro di noi le risorse non mancano mai! 



quando le strutture si sgretolano
Nuovi Mondi emergono.




hai mai fatto caso che spendi la maggior parte del tuo tempo lavorando? sei convinto che ciò che fai realizzi appieno il tuo potenziale e i tuoi desideri?
sei consapevole del tuo Potenziale e del tuoi Desideri?... 
vieni a curiosare tra i miei articoli!
www.hesediel.it







CREIAMO IL MONDO?
 ...io ho fatto il mio Sogno: 
Il Kamasutra dei Koccodrilli - istruzioni per il Nuovo Mondo 
http://www.ultimabooks.it/il-kamasutra-dei-koccodrilli 

e tu?




ti piace questo blog!?  non perdere un aggiornamento!  diventa anche tu  membro!  ti è utile? passaparola!



Vuoi sostenere il mio tempo la mia energia le mie spese? 
Vuoi mantenere in vita questo blog!?
(senza spendere un soldo)
Clicca senza impegno sulla pubblicità tra un post e l’altro o sul riquadro in alto a destra. Google mi paga una briciolina a click. ma click su click... chissà. 
sono grata del tuo contributo!




martedì 24 settembre 2013

Sciamanesimo Italiano o Magia della Natura?

Lo Sciamanesimo visto da vicino.
esiste lo Sciamanesimo Italiano? 


"I forti calori dell’estate si sono ormai attenuati, non è più tempo di forza e di eccessi, e la Natura inizia a ripiegare con pudore la sua bellezza ancora sfavillante, a proteggerla, a prendersene cura. E’ tempo di Venere, bellissima Signora della Bilancia e di questo mese, capace di regalare agli uomini giorni dal clima molto dolce e piacevole e scenari naturali ancora splendidi e pieni di armonia. Anche le Piante Venusine sanno lenire, consolare, aiutare e soccorrere con dolcezza molti problemi umani, maschili e femminili, che minacciano la salute, affliggono lo spirito e la serenità e offuscano la bellezza. Una di esse, Ruta graveolens, viene ad esempio classificata da Angelo Angelini ne Il Volo dei Sette Ibis come “pianta magica”, “cara alle donne per ogni virtù magica”, come scrive a pag 225. Ruta compare come ingrediente essenziale di diverse ricette terapeutiche di Hildegarda di Bingen, Santa Ildegarda, come ad esempio la Pomata di Erba Ruta con il vino, per la cura dei dolori ai reni o ai fianchi, o l’Impacco contro i reumatismi, molto consigliato anche in caso di sciatica o lombaggine. Ma non solo: Ruta, chiamata anche “erba scacciadiavoli” nella tradizione popolare, preparata con il vino seguendo le antiche ricette terapeutiche di Santa Ildegarda sarebbe in grado di scacciare rapidamente anche la malinconia, e di rivelarsi eccellente rimedio contro i molti mali di cui essa è causa."
Da: http://www.archiviokemi.it/ moderno scrigno di Antica Alchimia!

Le parole tratte dal notiziario Kemi mi permettono di introdurre una riflessione. Mi permettono di ‘portare a casa’ lo Sciamanesimo. 


“Sciamanesimo” è parola esotica perché in effetti si riferisca a luoghi lontani. Sciamanesimo asiatico, americano… altri continenti, altre culture, altri Spiriti, altra Natura! Natura antica, quasi incontaminata, selvaggia, potente.

Lo Sciamanesimo è l’interazione con gli Spiriti, il conoscerli personalmente, lo stringere alleanze, con l’obiettivo di vivere in armonia con il Creato, nella piena conoscenza ed esperienza di sé e del mondo.
In concreto, guarigione e realizzazione personale sono gli obiettivi dello Sciamanesimo, attraverso la saggezza della Natura.

E non è quello che abbiamo sempre fatto!? 

Dagli albori dell’umanità e in qualsiasi spazio-tempo? 
anche in Italia!
Abbiamo piante e spiriti meno potenti nel continente europeo? Di sicuro abbiamo un territorio più urbanizzato anzi, selvaggiamente urbanizzato, per cui più povero. Eppure anche da noi nasce da millenni, spontanea, la Datura, una delle piante visionarie più potenti del pianeta (stupefacente protagonista di questa immagine ;). E nelle nostre montagne (ad esempio il trentino ne è pieno) crescono i funghi psilocybe, diretti vettori dei Mondi Celesti. Per non parlare dei ben noti e utilizzati fiori di Bach. Per non parlare dell’infinità di piante che ancora sono la Grazia e la Gioia delle nostre terre.
Piante Maestre? Sicuro! Agiscono tutte a tutti i livelli, dal copro fisico a quelli sottili. E le tradizioni magiche alchimistiche ed erboristiche, il sostrato culturale, e popolare, delle nostre terre, lo sanno benissimo.
Magia ed Alchimia sono i nomi che traducono Sciamanesimo. Il lavoro è lo stesso. 

la felicità, vivere felici, essere felici, ricerca della felicità, felici, amore, la crescita, crescita personale, crescita spirituale, di successo, cambiamento, sciamano, natura, sciamani, sciamanesimo,



Come per ogni approccio spirituale di valore, la bibliografia è molto scarsa. 


Vi segnalo i testi, 
secondo me, più significativi. 
(oltre a quelli che trovate nelle edizioni Kemi ;)


IL POTERE DELLE PIANTE http://www.macrolibrarsi.it/libri/__il-potere-delle-piante-magiche.php?pn=2826
Questa botanica occulta comprende tre parti: il regno vegetale, l'uomo e le piante, il Dizionario delle analogie vegetali e la bibliografia.
Con questo suo saggio, Sedir ci ha donato qualcosa di vitale e prezioso, che fortunatamente illumina e chiarisce con la luce della Conoscenza un lato ancora nebbioso dell'esoterismo. (…)Un terreno di studio e ricerca ancora oggi in gran parte insondato - pur se da secoli oggetto di indagini profonde da parte di botanici e di alchimisti - che in certi casi può costituire, se trattato con serietà e attenzione, e soprattutto senza pregiudizi scientisti, la chiave per aprire porte sapienziali di alto valore spirituale e persino un'eloquente fonte di preziosi insegnamenti in un percorso interiore di conoscenza e realizzazioni iniziatiche.

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__piante-di-energia-libro.php?pn=2826
In questo libro, Haria rivela il magico potere delle piante che da ère sono il messaggio di energia per il corpo e lo spirito.
Le piante di energia delle antiche donne di conoscenza.
"Ventotto piante di energia, ventotto donne di conoscenza, le antiche donne di conoscenza della regola. Le quattro direzioni pure della terra (nord, est, sud, ovest), tre erbe e tre donne per ciascuna direzione. I quattro alberi di energia, una donna per ciascun albero. Tya, ortica, era l'erba di energia del nord vicino. Yya, cicoria, quella del nord remoto. Kya, piantaggine, quella del nord estremo..."

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__alberi-e-miti-libro.php?pn=2826
(...) Ogni fiore, ogni arbusto, ogni albero d'alto fusto potrebbe raccontarci una storia appassionante o forse una bella leggenda. Però non tutti i vegetali sono così nobili e antichi da essere al centro di un mito, ovvero di una narrazione che comporta la presenza di un dio o un eroe.
Certo, molti ricorderanno che la quercia era sacra al padre degli dèi greci Zeus o che l'ulivo era sacro a sua figlia, la dea Athena, detta dai romani Minerva. Ma molte altre sono le piante che hanno un mito da raccontare.
Nasce da qui l'esigenza di questo volumetto, che vuol far conoscere gli dèi e gli eroi attraverso gli alberi e, di rimando, i più rinomati vegetali attraverso le figure divine. Ma i protagonisti saranno sempre loro: il loto, il grano, il vischio, il cipresso, il frassino, l'alloro e altri esemplari della natura verde.

http://www.ecn.org/nautilus/Toro%20Flora.html
(…) Anche il territorio italiano è ricco di questa flora. In passato queste piante venivano ampiamente studiate e usate da medici, guaritori, gente comune; su di esse sono nati miti, imposti tabù, fiorite leggende, innalzati roghi. Oggi si utilizzano per lo più per estrarne i principi attivi o sono state soppiantate da sostanze chimiche più efficaci, diffuse e gestite diversamente di un tempo. Alcune sono molto note - belladonna, stramonio - altre come la lattuga o la ninfea molto meno, altre ancora, data la bassissima presenza in esse di principi psicoattivi del tutto sconosciute; in ogni caso sempre meno fanno parte del bagaglio di conoscenze diffuse.
(…) Le piante considerate comprendono specie con effetto psicoattivo dimostrato (sulla base di dati etnobotanici, fitochimici e farmacologici), specie di possibile psicoattività (non ancora completamente dimostrata) e specie più o meno dubbie, per le quali generalmente non vi sono dati etnobotanici significativi, o la cui fitochimica e farmacologia è ancora scarsamente studiata. 



p.s. 
SCIAMANESIMO è CRESCITA ATTRAVERSO L'ESPERIENZA. 
Ti invito da ora a sperimentare, a giocare allo "Sciamano Italiano". 


Tutti i bambini sanno che l'attenzione nei giochi è proporzionale a ciò che si maneggia. Quando le energie sono forti possono scoppiare in mano! Giocare allo Sciamano è come giocare all'Alchimista, come giocare al Piccolo Chimico. 
Una mossa sbagliata e va a fuoco la casa. 

--..--


Vuoi sostenere il mio tempo, la mia energia, le mie spese? 
Vuoi mantenere in vita questo blog!?
(senza spendere un soldo)
Clicca senza impegno sulla pubblicità tra un post e l’altro o sul riquadro in alto a destra. Google mi paga una briciolina a click. ma click su click... chissà. 
in ogni caso, sono grata del tuo contributo!

ti piace questo blog!? 
ti è utile? passaparola!

non perdere un aggiornamento! 
diventa anche tu membro!

sabato 21 settembre 2013

Buongiorno Autunno!

amore, cambiamento, crescita personale, crescita spirituale, di successo, Equinozio d'autunno, essere felici, felici, il successo, la crescita, la felicità, ricerca della felicità, vivere felici,
Buongiorno Autunno! 
che tu sia riposo creativo e rigenerazione fertile. 
smack!




l'Equinozio in tutte le tradizioni magiche, esoteriche e sciamaniche del mondo è considerato un momento di straordinaria apertura energetica, di "accessi", di cerniera tra Cielo e Terra. 

approfittiamone per sentirci dentro. per sentire le ispirazioni della nostra anima celeste... 


ascoltare i nostri sogni (quelli ad occhi aperti e quelli ad occhi chiusi) e riorganizzare il nostro guardaroba di consuetudini e aspirazioni... 



amore, cambiamento, crescita personale, crescita spirituale, di successo, Equinozio d'autunno, essere felici, felici, il successo, la crescita, la felicità, ricerca della felicità, vivere felici,


e, ora che il Cielo è vicino... lanciamo con intensità e passione i semi di un Futuro migliore.
non c'è fretta. ...germoglieranno a primavera!
 





amore, cambiamento, crescita personale, crescita spirituale, di successo, Equinozio d'autunno, essere felici, felici, il successo, la crescita, la felicità, ricerca della felicità, vivere felici,






Vuoi sostenere il mio tempo la mia energia le mie spese? 
Vuoi mantenere in vita questo blog!?
(senza spendere un soldo)
Clicca senza impegno sulla pubblicità tra un post e l’altro o sul riquadro in alto a destra. Google mi paga una briciolina a click. ma click su click... chissà. 
sono comunque grata del tuo contributo!

ti piace questo blog!? 
ti è utile? passaparola!

giovedì 19 settembre 2013

è nato è nato! ebook. :) dopo lungo amore e gestazione... Il Kamasutra dei Koccodrilli

Buongiorno Cari Amici. 

In questo giorno di equinozio e luna piena, ho il piacere di presentarti la mia Creatura, amorevolmente concepita e cresciuta per tanti anni… 
Spero di farti cosa gradita segnalandoti l’uscita dell' ebook: 

Il Kamasutra dei Koccodrilli 
http://www.ultimabooks.it/il-kamasutra-dei-koccodrilli  

http://www.amazon.com/dp/B00FF9V3JS
promozione lancio! 5,99 euro 


Dalla quarta di copertina: 

"Sono storie di animali ...molto umani. Storie tenere, divertenti, spietate, appassionate. Nodi esistenziali, prove iniziatiche, grandi storie d'amore. Ti posso dire sinceramente che è un libro che ho amato come poche cose e persone al mondo, e che scriverlo è stato non solo una continua scoperta e una grande gioia ma anche vivere una grande varietà di emozioni... ho riso e pianto come raramente mi capita! E poi è un libro magico. Le storie che sotto mio invito sono emerse e si sono poi dispiegate autonomamente e intrecciate da sole, sono più grandi di me, della mia esperienza della mia conoscenza e della mia immaginazione: a ogni rilettura sono fonte di meraviglia e rivelazioni." da una lettera di Silvia Pedri a Samantha Abis. 

Dai commenti apparsi su ibs in occasione della prima edizione cartacea: 



Laura Laganà: 


Sto attualmente leggendo questo Libro e lo faccio molto lentamente; cerco di assaporare a fondo la Storia per cogliere al meglio Caratteristiche e Spiritualità dei Personaggi. 
La mia lettura, infatti, visto l'interesse che nutro verso lo Sciamanesimo, può ritenersi diciamo più "complessa" rispetto a chi lo affronta come una lettura di svago. 
Il Libro racconta diverse Realtà e lo fa in modo Profondo e Divertente allo stesso tempo. 


I Personaggi sono Meravigliosi, tanti, tra i più svariati, dialoghi e comportamenti sono spesso esilaranti tanto che immaginarli intenti nelle loro faccende e con la battuta pronta fa sorridere ed addirittura i sorrisi, a volte, sfociano in sonore risate. Non mancano però anche momenti di Tenerezza e Commozione. 


Un Libro davvero molto originale, nella forma e nella storia, ricco di Avventure tutte da vivere ma soprattutto Ricco di Significati importanti. 




Micaela Balice: 


E' stata una grande sorpresa questo libro che unisce la saggezza al mondo del mito e del sogno! Silvia Pedri, con questo libro, ci indica una via. Ci consente di recuperare l'arte antica (ben conosciuta dal cuore e dalla mente di ogni bambino) di sognare. Ma il sogno non è un artificio, un mondo altro da visitare per fuggire a questo: ma è Il Mondo, il luogo delle idee, il ventre gravido dove la materia prende forma. Nel mondo di Sogno di Silvia sono gli animali antropomorfizzati ad insegnarci l'arte: ci insegnano come raggiungere il luogo, la precisione con cui costruirlo, l'impegno e la responsabilità nel mantenerlo. E ci insegnano anche ad abbandonare il luogo di Sogno quando è il momento. Un libro delicato e ricco di una precisione simbolica perfino nella fantasia. 

Sally: 


Deliziosa lettura che rivela ad ogni pagina un panorama assolutamente inedito, apparentemente fantastico... ma come non farsi prendere dalle storie narrate e come non immergersi nei sentimenti e nelle emozioni? Impossibile! Si scopre poi, man mano che si procede nella lettura e nella conoscenza dei personaggi, che tutto è dannatamente vero e naturale. Divertimento del cuore e per nulla banale, che suscita riflessioni. Inoltre, inaspettata la commozione che prende verso la fine... ma non posso rivelare nulla per non togliere questo sottile piacere/sofferenza agli altri lettori. Un libro che mi accompagna e che continuo a leggere perchè credo che sia ben più profondo di ciò che a prima lettura appaia. Un libro che regalerò sicuramente!

 

Roberta: 


La sorpresa è stata veramente piacevole! Temevo una storia infarcita di serissime perle di saggezza (che ci sono e devo dire che sono esposte in un modo assolutamente assimilabile e verificabili concretamente nella vita di tutti i giorni), insomma temevo la noia... Dalle prime pagine sono invece stata travolta dallo humor che mi rallegra la giornata! Sono stata attratta e divertita da questi personaggi buffi, teneri ma ognuno con una loro autentica identità e personalità che emerge disegnata a matita sapiente con tratti freschi, profondi e divertenti insieme. Mi è piaciuto tantissimo sia lo stile sia il linguaggio, apparentemente "casual" ma assolutamente ben studiato e ricercato per dare questa impressione del movimento della vita e del cambiamento. In effetti, a ben pensarci, è un affresco eterno del divenire della vita e delle sue infinite trasformazioni, inserite nella tela della vita che non si ha paura di vivere. Nuova autrice assolutamente da seguire! 




francesco: 
Un libro che offre unicità. Oltre a far vivere il romanzo, condividendo e sentendo vive le emozioni dell'autrice e dei personaggi nati intorno a lei, ci si trova sempre più immersi in un mondo fantastico che ci appare in modo totalmente naturale. Un sogno ad occhi aperti nella vita di tutti i giorni. 


GIOVANNA: 
Già il titolo ti attrae e sorprende. E ti introduce col sorriso al mondo fantastico di animali buffi e teneri, anche nelle situazioni drammatiche. I personaggi rivelano piccole perle di saggezza sciamanica, che è divertente scoprire qua e là nella narrazione, ma è lo humour e la poesia con cui sono rappresentati a farceli restare vivi nella memoria, come i migliori personaggi della cinematografia d'animazione americana. 

maurizio: 
Un libro di non facile approccio ma che si rivela pieno di storie di vita e di sentimenti, sempre delicati, a volte gioiosi a volte tristi, (riferiti ad animali ma di natura ed estrazione umana). Non mancano pagine di divertita ironia e vena umoristica. Pieno di vita, gioia ma anche dramma che però si stempera in una visione globale della natura e dell'esistenza. Fortissimo il personaggio di Panther. Veramente belle alcune delle poesie che costituiscono un breve ma piacevole intermezzo. 


Massimo Prayan Biso: 
Hai presente un’oasi dove puoi ricevere un massaggio al cervello? ecco questa è la sensazione che ho leggendo questo kamasutra dei koccodrilli. Una serie di racconti acuti dalle sfaccettature imprevedibili. L'autrice ha il dono raro di cercare ed esprimere dettagli di valore. Grazie per aver dato vita a tutte queste “forme animali", una via che dà accesso e traduzione all'intricato mondo delle emozioni umane! 


Samantha Abis: 
Questo testo è una tavolozza. Di colori accesi energizzanti e sfumature dolci, spunti di riflessione. Quando nel grigiore e nella monotonia della vita siamo stufi, ecco che aprire anche una pagina a caso dà una sferzata di energia, è incredibile. E' un mondo parallelo cui ci si rende conto di appartenere. 


Egidio Tullio: 
Un Libro fantasioso come pochi che sa unire l'ironia con frasi profonde che lasciano il segno. Permette di essere letto con fluidità senza annoiarti per portarti successivamente a ridere di situazioni che poi si collegano a parti della nostra vita. Merita di essere letto. 


Mariella: 
Un piccolo mondo fiabesco esoterico popolato da animali-uomini ci accompagna col sorriso verso un nuovo mondo cosmico. 


Simona: 
Silvia Pedri è la mia scrittrice preferita: dice cose profonde e utili con una leggerezza e una poesia straordinarie.



Giancarlo Restani:
Gli animali che vivono in questo romanzo, dal più piccolo e tenero al più grande e tremendo, ci incollano al libro con episodi a volte drammatici a volte amorevoli e a volte fiabeschi. Un Grande Sogno che si specchia nella nostra vita reale. Silvia con il suo libro aiuta tutti noi lettori a riaprire la mente alle fiabe, ai Sogni e all’Amore. Un vero e proprio insegnamento!!! Grazie. Consigliatissimo.
Grazie per le emozioni che mi hanno trasmesso i tuoi "animaletti".
Me lo sono divorato :)

 

Il Kamasutra dei Koccodrilli 
http://www.ultimabooks.it/il-kamasutra-dei-koccodrilli 
PROMOZIONE LANCIO ESCLUSIVA! 5,99 euro 
Approfittane!




Vuoi sostenere il mio tempo, la mia energia, le mie spese? 
Vuoi mantenere in vita questo blog!?
(senza spendere un soldo)
Clicca senza impegno sulla pubblicità tra un post e l’altro o sul riquadro in alto a destra. Google mi paga una briciolina a click. ma click su click... chissà. 
in ogni caso, sono grata del tuo contributo!

ti piace questo blog!? 
ti è utile? passaparola!

non perdere un aggiornamento! 
diventa anche tu membro!

lunedì 16 settembre 2013

palla al Centro! si ricomincia...

la felicità, vivere felici, essere felici, ricerca della felicità, felici, amore, la crescita, crescita personale, crescita spirituale, rimedi naturali, guadagnare, denaro, il successo, di successo, cambiamento,

Storie e Strategie di Successo. Le molte  vie del Cambiamento… 


Tempo di Equinozio d'Autunno (22 settembre). 
Tempo di riposizionarci al Centro. 
Mentre riprendono le consuete attività, nuovi progetti riposano e crescono dentro di noi. Che ne siamo consapevoli o meno, sotto le foglie, nella quiete dei ritmi dei boschi e dei nostri corpi, fermenta un nuovo Io. Nuove direzioni in vista. Riusciamo a scorgerle? Sarebbe sufficiente, intanto, essere se stessi. Al Centro del Mondo? Sì: al Centro del proprio mondo, al centro di Se Stessi. Ecco come, ad esempio... 

Per Pantherizia il corso preferito della scuola era meditazione zen e tiro con l’arco (Maestra Miss Silenzio). La vita era per lei una torta sotto vuoto zen. Una lunga attesa, una preparazione, una contemplazione, una gestazione: pace, gioco, creatività, distillazione alchemica, studio e apprendimento. E basta.
E all’improvviso arrivava l’occasione di mettere al mondo qualcosa. Senza preavviso, dovevi fare centro. E basta.
Obiettivi grandi, sotto-obiettivi piccoli… decisioni… Dove dirigersi? Come districarsi?
Senza allenamento e vuoto mentale non puoi riuscire. Il vuoto ti rende pronto al futuro, a fiutare le correnti e muoverti libero, a partire dal tuo centro. Quando dal nulla crei i tuoi passi vergini per il mondo devi essere aperto al nuovo, a ciò che neanche sai di sapere e scopri vivendo.
Per lei non si trattava di accettare le sfide della vita e mettercela tutta. La freccia non la spingi, la lasci andare. Si tratta di esserci. Esserci con tutto se stessi e godere il momento.
Questa era la sua filosofia e la sua ‘tecnica dell’agguato’. Lei era la freccia ed era l’arco ed era il bersaglio, ed era il tempo giusto, il momento per l’azione. Allora l’azione poteva partire.
Lei era indifferente ed era appassionata. E ovviamente era bravissima.
Aveva anche sperimentato, giocando a freccette con suo fratello, che i successi migliori le capitavano quando sfocava e allargava la vista. Non si può provare attaccamento per l’obiettivo altrimenti la mano è malferma, non si può essere focalizzati su di esso, altrimenti la mano è imprecisa. L’obiettivo è solo un passo del percorso, della vita. lo sguardo è distante e vasto, onnicomprensivo. Il resto segue, si fa da sé.

la felicità, vivere felici, essere felici, ricerca della felicità, felici, amore, la crescita, crescita personale, crescita spirituale, rimedi naturali, guadagnare, denaro, il successo, di successo, cambiamento, Il bersaglio è lei. Quello che è, quello che offre e quello che riceve sono indistricabilmente legati. Pantherizia lo sentiva e per questo passava la maggior parte del suo tempo cercando di essere qualcosa che le piacesse.

Da: Silvia Pedri, Il Kamasutra dei Koccodrilli, imminente uscita ebook e cartaceo presso Eidon Edizioni. Storia cinque: Le albe del Nuovo Mondo, Capitolo 11: Maestre e allievi.


ti piace questo blog!? 
non perdere un aggiornamento! 
diventa anche tu  membro!       ti è utile? passaparola!

mercoledì 11 settembre 2013

l'insostenibile leggerezza dell'essere felici

Il Kamasutra dei Koccodrilli, la felicità, vivere felici, essere felici, felici, amore, la crescita, l’alimentazione, educazione alimentare, benessere, il successo, di successo, cambiamento,
     PANTHER VISTO DA CHIARA FEDELE
“Caimano avrei una domanda.”
Da quando, qualche giorno prima, Ira gli aveva detto, dandogli gomitatine con l’ala, “Di’ qualcosa di intelligente Panther.”, lui ci provava sul serio.

Da: Sylvia Pedri, "Il Kamasutra dei Koccodrilli – istruzioni per il Nuovo Mondo", Eidon edizioni, cartaceo e ebook. Storia tre: La Casa di Panther e la Lunga Notte dell’Anima, Capitolo 15: Mestizia e Kalientita.


“Papà papà, che cos’è il doppio?” Mortimer arrivava al galoppo.
Da quando avevano deciso di non dare più la carne ai bambini, per farli crescere forti e sani, Panther non aveva più neanche da andare a caccia. Non ne soffriva. Non aveva mai avuto molta energia fisica. Aveva trovato il suo posto nel mondo, il suo posto al sole. In giardino.
In effetti Panther non capiva quelli che sostenevano che il successo è proporzionale al tempo libero di cui una persona riesce a disporre e a godere. Lui non aveva tempo libero perché non aveva tempo occupato: non aveva ritagli di tempo libero dedicato a quello che voleva fare perché non aveva tempo occupato a fare quello che doveva fare. Era tempo. Buontempo. Si godeva ogni momento.
Panther non sapeva a cosa si riferisse il figlio e quale fosse la risposta migliore da dare. 
“Ciao cucciolo. Che cosa hai imparato oggi a scuola? Del doppio fai esperienza ogni notte. L’io del sogno in genere è diverso dall’io di veglia e sicuramente ne sa di più, è più antico, ha più esperienza, sa cose che tu non sai e spesso si comporta in modo per te sorprendente. L’io del sogno racchiude in sé tutte le esperienze di tutte le tue vite e della tua stella d’origine, eppure anche lui ha tanto da imparare. A volte quando tu dormi lui fa le cose sue, viaggia per i Mondi. A volte si fa i fatti tuoi, cerca informazioni e guida per la tua vita quotidiana in questa realtà. Questa realtà è solo una delle tante sue realtà. Ma ogni realtà è preziosa… Conviene stare all’occhio eh Mortimer! In ogni caso, tienilo d’occhio il tuo doppio. Pensa che alcuni pionieri stanno utilizzando delle mappe astrologiche sperimentali per descrivere il carattere e le capacità del doppio, pregi e difetti e interazioni con l’io di veglia. Non è straordinario?”

Da: Sylvia Pedri, "Il Kamasutra dei Koccodrilli – istruzioni per il Nuovo Mondo", Eidon edizioni, cartaceo e ebook. Storia cinque: Le albe del Nuovo Mondo, Capitolo 8: Come Freddy imparò (forse) a Sognare.

per info sul libro e i commenti dei lettori:  http://miskajani.blogspot.it/2013/11/kamasutra-dei-koccodrilli-istruzioni.html

lunedì 9 settembre 2013

PRENDERE LA FELICITA' IN CASTAGNA (e gustarsela tutta!)

Ricette e segreti di cucina all’insegna della salute naturale. 

“Mortimer, che stai facendo? Dove siete bambini? Mi fate preoccupare. C’è la merenda. Non la volete la merenda?”
I piccoli tutti quanti, Ricky, Mortimer, Pantherizia, Merlino e i loro amici invisibili, facevano a gara a chi era più vorace.
Ma la torta di mele e castagne di Manuela valeva un Sogno! Lei l’aveva creata perché era dolce, nutriente e pressoché priva di zuccheri (gli zuccheri esasperavano la milza del Panther e per conseguenza ne indebolivano i reni, lei lo sapeva). La faceva spesso e volentieri e tutti in famiglia ne andavano matti. La notizia si era naturalmente diffusa e la ricetta si era propagata in tutte le dimore del paese, ma nessuna mamma riusciva a farla come la faceva lei.
(Ricetta della torta di castagne e mele di Manuela. Farina di castagne, latte intero fresco, uvetta e pinoli; un cucchiaino di zucchero di canna, un pizzico di sale marino integrale; fette di mele gialle da disporre, e affondare, sulla superficie. Miscelare, comporre, benedire, infornare.)
Da: Silvia Pedri, Il Kamasutra dei Koccodrilli, Eidon Edizioni. Storia tre: La Casa di Panther e la Lunga Notte dell’Anima, Capitolo 12 Farfar, Ricky Bubble, Mortimer e Manuela



il castagnaccio vegan dolcificato col succo di mela (o col latte di soya? o col latte di soya al cioccolato? ;).
Zero zuccheri (salvo quelli della castagna e della frutta) Zero grassi (salvo quelli dei pinoli) Zero glutine (zero muco nell’intestino a ostacolare l’assorbimento dei nutrimenti dei cibi e crea scorie acide).
Nel mio post ho raccontato le virtù degli ingredienti IN RELAZIONE alla stagione, perché sono così adatti per noi, in autunno, in questo spazio-tempo.

Oggi ho scoperto per caso che il castagnaccio nell’insieme è uno dei piatti più alcalinizzanti / anti-acido che si possano mangiare (tra uvetta, castagna mela e pinoli siamo su una media di ph 5,5. non male se consideriamo che, nella stessa tabella, la carne è segnalata sull’1 e il riso sul 2)

Le castagne sono inoltre ricche in fibre, in acido folico, in minerali come sodio, calcio, fosforo, magnesio, ferro potassio, zinco, rame e manganese, vitamine come la A, B1, B2, B3, B5, B6, B9, B12, C e D, e diversi aminoacidi. Sono ottimi ricostituenti fisici o nervosi. E, con i pinoli (che hanno la stessa radice di pin-eale ;), nutrono il cervello.


la felicità, felici, amore, la crescita,  l’alimentazione, educazione alimentare, alimenti, alimentare, cucina ricette, torte ricette, salute naturale, benessere, cambiamento,
PRENDERE LA FELICITA' IN CASTAGNA.
....E GUSTARSELA TUTTA!
 

ti piace questo blog? 
non perdere un aggiornamento! 
diventa anche tu membro!
ti è utile? passaparola!